il potere trasformativo dei suoni

Ricerche scientifiche mostrano sempre più che le dinamiche vibrazionali delle cellule corrispondono a stati di salute o di malattia, così riarmonizzando le cellule si attivano processi di transformazione e guarigione.

Il suono in quanto vibrazione ed energia pulsante è connesso con i nostri vissuti più intimi e veri. Lavorando con le vibrazioni si può influenzare in modo estremamente potente il nostro sistema corpo mente.

Il suono è un’alimento per il nostro sistema nervoso: è in grado di energizzarlo o di “scaricarlo”.

Il suono ha il potere di organizzare la materia.

La materia, infatti,  è vibrazione: ogni molecola è intrinsecamente un fenomeno vibratorio che, a seconda della velocità di propagazione si presenta come luce o come suono.

Gli armonici, in particolare, hanno un grande impatto e grande capacità trasformativa nell’uomo. “Gli armonici di un suono possiedono un ruolo vibrazionale molto importante. Questi suoni sottili, che si propagano da una nota, seguono sempre una progressione algoritmica; quando udiamo un armonico noi ci sintonizziamo, coscientemente o meno, su questa struttura universale del suono, anche quando l’armonico va oltre la gamma delle frequenze udibili”   Fabien Maman, Quando la musica guarisce ,2001, Edizioni Amrita, p 84

Fausto Radaelli